Presentazione del “Diario Segreto di Pasolini”

cover-evento-Pasolini

Che sia un grande intellettuale – sicuramente uno dei nostri più grandi – è confermato dal fatto che in molti (togliamo tra questi coloro i quali si informano da robe tipo “Tzè Tzè”, “Catena Umana” et similia) condividano i parziali percorsi di Pasolini poeta, giornalista, regista, scrittore. E’ una regola matematica. Se la maggioranza di questi molti condividesse in toto il personaggio, emergerebbe il poeta a scapito del giornalista, del regista e dello scrittore, oppure emergerebbe il regista a scapito dello scrittore, del giornalista e del poeta e così via.
La grandezza del personaggio sta nella trasversalità ideologica, nel tentativo di lottare un po’ più di altri contro il conformismo senza la pretesa di essere leader, guru spirituale o santone. La grandezza del personaggio sta quindi nel suo “successo” sempre parziale.
Nel corso del 2015 ci sono state moltissime iniziative per celebrare Pasolini nel 40° anniversario della sua morte; di materiale ce ne stava talmente tanto che abbiamo pensato bene – per una volta – di farlo raccontare invece di farlo parlare.
Il nostro sarà un incontro … diciamo … meta-pasoliniano dove a parlarci di lui saranno due autori, Elettra Stamboulis e Gianluca Costantini, che per la casa editrice BeccoGiallo hanno realizzato il “Diario Segreto di Pasolini”. Si tratta di una graphic novel bastata sull’autobiografia immaginaria, ma che al contempo poggia su tutti i dati di realtà disponibili. Talmente riuscita è la cosa che, per dirne una, Il Manifesto ha inserito “Diario Segreto di Pasolini” tra i migliori libri usciti nel 40° anniversario della morte dell’intellettuale.
Ma non è tutto. Ad aprire le danze ci sta anche un piccolo documentario dal titolo “San Pasolini Re dei Froci”. Quando dico piccolo dico che dura si e no 10 minuti. È una chicca, un documentario uscito per caso (mentre si girava un altro documentario dal titolo “Via Selmi 72 – Cinemastation”), e che parla di una battaglia per trasformare la casa dove aveva vissuto Pasolini, in una Casa della Poesia.
La serata si svolgerà venerdì 4 marzo dalle 21.30 presso la Sala Antiquarium posta sulla Torre dell’Orologio a Loreo, proprio davanti la Riviera. Tra le altre cose, da lì la vista è bellissima.
Saranno presenti i due autori con i quali dialogherà Simone Martinello dell’Associazione Argonauti di Rosolina, co-organizzatrice con I Druidi questa serata.
L’incontro è aperto a tutti, anche ai fan di Tzè Tzè e Del Debbio; ci sarà la possibilità di tesserarsi per il 2016 per sostenere le attività dell’Associazione Culturale I DRUIDI.

pasolini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...